Google Analytics Glossario

Modello di attribuzione in Google Analytics

Image of Iron Brands

Pubblicato il 20 dic 2022 e modificato il 12 feb 2023 da Iron Brands

Questo articolo è stato tradotto automaticamente. Passa alla versione inglese per l'originale.

La comprensione dei modelli di attribuzione in Google Analytics è fondamentale per capire le prestazioni del tuo sito web. All'interno di Google Analytics è possibile utilizzare diversi modelli di attribuzione.

In questo articolo approfondiremo i diversi modelli di attribuzione e il loro utilizzo in Google Analytics.

  1. Cos'è un modello di attribuzione in Google Analytics?
  2. Qual è il modello di attribuzione predefinito di Google Analytics?
  3. Quali sono gli altri modelli di attribuzione?
  4. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei diversi modelli di attribuzione?
  5. Pensieri finali
Logo of the Government of the United KingdomThe UK Government chose Simple AnalyticsJoin them

Entriamo nel vivo!

Cos'è un modello di attribuzione in Google Analytics?

Un modello di attribuzione è un insieme di regole che ti aiutano a capire come le persone trovano il tuo sito web e cosa le spinge a comprare qualcosa da te.

Ad esempio, supponiamo che qualcuno clicchi su un annuncio del tuo sito web su Facebook, poi visiti il tuo sito web e infine acquisti qualcosa da te. In questo caso, il modello di attribuzione determinerà quanto credito dare a ciascuna delle tre fasi del percorso del cliente: il clic sull'annuncio di Facebook, la visita al sito web e l'acquisto.

L'obiettivo dell'utilizzo di un modello di attribuzione è quello di capire quali sono le parti della tua strategia di marketing più efficaci per indurre le persone a comprare qualcosa da te, in modo da poter spendere più soldi per le cose che funzionano e meno per quelle che non funzionano.

Qual è il modello di attribuzione predefinito di Google Analytics?

Il modello di attribuzione predefinito in Google Analytics è quello dell'ultimo clic. Ciò significa che, per impostazione predefinita, quando qualcuno clicca su un annuncio del tuo sito web su Facebook, visita il tuo sito web e poi effettua un acquisto, tutto il merito dell'acquisto sarà attribuito alla visita del sito web. Ciò significa che il clic sull'annuncio di Facebook non verrà accreditato come merito della vendita.

Google Analytics offre altri modelli di attribuzione integrati che puoi utilizzare al posto del modello predefinito.

Quali sono gli altri modelli di attribuzione?

Ci sono diversi modelli di attribuzione integrati disponibili in Google Analytics. Ecco un approfondimento su ciascuno di questi modelli:

  • C'è il modello dell'ultimo clic, di cui abbiamo già parlato.
  • Modello del primo clic**: questo modello attribuisce tutti i meriti di una vendita o di una conversione al primo punto di contatto nel percorso del cliente. Ad esempio, se qualcuno clicca su un annuncio di Facebook per il tuo sito web, visita il sito ed effettua un acquisto, il modello del primo clic attribuirà tutto il merito dell'acquisto al clic sull'annuncio di Facebook.
  • Modello lineare: Questo modello distribuisce uniformemente il credito per una vendita o una conversione in tutti i punti di contatto del percorso del cliente. Ad esempio, se qualcuno clicca su un annuncio del tuo sito web su Facebook, visita il tuo sito web e poi effettua un acquisto, il modello lineare attribuirà un terzo del credito per l'acquisto al clic sull'annuncio di Facebook, un terzo alla visita del sito web e un terzo all'acquisto stesso.
  • Modello a decadimento temporale: Questo modello dà più credito ai punti di contatto più vicini alla vendita o alla conversione. Ad esempio, se qualcuno clicca su un annuncio del tuo sito web su Facebook, visita il tuo sito web una settimana dopo e poi effettua un acquisto una settimana dopo, il modello di decadimento temporale darà più credito alla visita del sito web e all'acquisto che al clic sull'annuncio di Facebook perché questi punti di contatto erano più vicini alla vendita.
  • Modello basato sulla posizione: Questo modello dà più credito al primo e all'ultimo touchpoint del percorso del cliente e distribuisce equamente il credito rimanente tra gli altri touchpoint. Ad esempio, se qualcuno clicca su un annuncio del tuo sito web su Facebook, visita il tuo sito web e poi effettua un acquisto, il modello basato sulla posizione attribuirà il 40% del credito per l'acquisto al clic sull'annuncio di Facebook, il 40% alla visita del sito web e il 20% all'acquisto stesso.

Questi sono solo alcuni esempi dei modelli di attribuzione integrati in Google Analytics. Puoi anche creare modelli di attribuzione personalizzati in base alle tue specifiche esigenze aziendali.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei diversi modelli di attribuzione?

Ogni modello di attribuzione ha i suoi vantaggi e svantaggi. Ecco alcuni dei pro e dei contro dei modelli di attribuzione più comuni:

  • Modello dell'ultimo click:
    • Vantaggi: questo modello è semplice e facile da capire e può aiutare a identificare i canali di marketing che generano il maggior numero di conversioni.
    • Svantaggi: il modello dell'ultimo clic non considera gli altri punti di contatto nel percorso del cliente, quindi potrebbe non fornire un quadro completo di come i diversi canali di marketing contribuiscono alle conversioni.
  • Modello del primo clic:
    • Vantaggi: Questo modello dà credito al primo punto di contatto nel percorso del cliente, il che può aiutare a identificare quali canali di marketing stanno guidando l'interesse iniziale per il tuo prodotto o servizio.
    • Svantaggi: come il modello dell'ultimo clic, il modello del primo clic prende in considerazione solo un singolo touchpoint e potrebbe non fornire un quadro completo.
  • Modello lineare:
    • Vantaggi: Questo modello distribuisce uniformemente il credito su tutti i touchpoint del customer journey, fornendo una visione più equilibrata di come i diversi canali di marketing contribuiscono alle conversioni.
    • Svantaggi: Il modello lineare potrebbe non riflettere accuratamente l'importanza relativa dei diversi punti di contatto nel percorso del cliente.
  • Modello di decadimento temporale:
    • Vantaggi: Questo modello dà maggior credito ai punti di contatto più vicini alla vendita o alla conversione, il che può aiutare a identificare quali canali di marketing stanno guidando le vendite o le conversioni immediate.
    • Svantaggi: il modello di decadimento temporale può sottovalutare l'importanza dei punti di contatto che suscitano l'interesse iniziale del cliente.
  • Modello basato sulla posizione:
    • Vantaggi: Questo modello dà maggior credito ai primi e agli ultimi punti di contatto nel percorso del cliente, il che può fornire una visione più equilibrata di come i diversi canali di marketing contribuiscono alle conversioni.
    • Svantaggi: Il modello basato sulla posizione potrebbe non riflettere accuratamente l'importanza relativa dei punti di contatto intermedi nel percorso del cliente.

Pensieri finali

Esistono diversi modelli di attribuzione tra cui scegliere. Dovresti scegliere il modello di attribuzione che meglio si adatta alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi aziendali. Non esiste una soluzione unica e i diversi modelli possono essere più o meno efficaci a seconda della situazione specifica.

Vale la pena ricordare che in Google Analytics puoi creare modelli di attribuzione personalizzati in base alla tua situazione specifica. Tieni presente che l'aggiunta di modelli di attribuzione personalizzati è piuttosto complessa. Google Analytics è uno strumento di analisi complesso che richiede esperienza o formazione per essere utilizzato.

Se stai cercando uno strumento di analisi semplice che ti fornisca le informazioni sul sito web di cui hai bisogno in un cruscotto immediato, Google Analytics non è lo strumento giusto per te. Questo è anche il motivo per cui abbiamo creato Simple Analytics (come dice il nome, giusto?). Non esitare a visitarci.

GA4 è complesso. Prova Simple Analytics

GA4 è come sedersi in cabina di un aereo senza licenza di pilota

Inizia prova di 14 giorni