Google Analytics è illegale in Polonia?

Image of Iron Brands

Pubblicato il 13 gen 2023 da Iron Brands

Questo articolo è stato tradotto automaticamente. Passa alla versione inglese per l'originale.

L'ONG per la privacy noyb ha presentato cinque reclami contro siti web polacchi, lamentando che l'uso di Google Analytics non è conforme al GDPR.

Le denunce non sono ancora state decise. Tuttavia, quattro autorità europee per la protezione dei dati si sono già pronunciate contro l'uso di Google Analytics in denunce simili presentate da noyb e un'altra (la Datatilsynet danese) ha praticamente vietato Google Analytics dalla Danimarca in un comunicato stampa. Queste autorità seguono un approccio coordinato, quindi altri paesi del SEE e dell'UE come la Polonia potrebbero seguirle.

  1. Devo preoccuparmi del GDPR in Polonia?
  2. Quale è la legislazione polacca sulla privacy?
  3. Che cos'è tutto questo clamore per il GDPR?
  4. Pensieri finali
Logo of the Government of the United KingdomThe UK Government chose Simple AnalyticsJoin them

Impegnamoci!

Devo preoccuparmi del GDPR in Polonia?

La Polonia è uno Stato membro dell'Unione Europea, quindi il GDPR si applica a tutte le attività di trattamento dei dati delle aziende polacche.

Il GDPR si applica anche a qualsiasi servizio rivolto al mercato polacco. Inoltre, se il target del vostro sito web comprende la Polonia e utilizzate Google Analytics, si applica anche a voi.

Ma c'è una fregatura: si applica solo se trattate dati personali. Gli strumenti di analisi rispettosi della privacy, come Simple Analytics, consentono di ottenere informazioni preziose senza trattare alcun dato personale. In questo modo, si rispetta il GDPR perché non si applica ai dati trattati in primo luogo.

Quale è la legislazione polacca sulla privacy?

Il principale quadro normativo in materia di protezione dei dati è il GDPR dell'Unione Europea. Questa legislazione è applicata dai tribunali polacchi e dall'autorità polacca per la protezione dei dati, l'AP. La Polonia è inoltre soggetta agli articoli 7 e 8 della Carta dei diritti fondamentali dell'UE, che proteggono la privacy e garantiscono il diritto alla protezione dei dati. Tuttavia, la Polonia si trova in una posizione particolare tra gli Stati membri dell'UE perché è coperta dal Protocollo 30 del Trattato di Maastricht.

Inoltre, la Polonia è uno Stato membro del Consiglio d'Europa. In quanto tale, la Polonia ha ratificato la Convenzione europea dei diritti dell'uomo, che protegge la vita privata e la corrispondenza. La Polonia ha anche ratificato la Convenzione 108 del Consiglio d'Europa, che è l'unico accordo internazionale vincolante sulla protezione dei dati.

Che cos'è tutto questo clamore per il GDPR?

La recente tendenza di decisioni contro Google Analytics fa parte di un più ampio puzzle legale sui trasferimenti di dati tra il SEE e gli Stati Uniti. Si tratta quindi di una questione molto più grande di singoli paesi come la Polonia, e anche di Google Analytics. Ne abbiamo già scritto ampiamente sul nostro blog, quindi ecco una versione breve.

La questione centrale è la sorveglianza di Stato. In base al GDPR, i dati personali europei possono essere trasferiti al di fuori del SEE solo in condizioni di sicurezza. Questo è difficile per i trasferimenti di dati dagli Stati Uniti perché il quadro giuridico statunitense consente una sorveglianza estesa e invasiva sui dati dei cittadini stranieri, compresi quelli polacchi.

Due quadri per il trasferimento di dati (Safe Harbor e Privacy Shield) tra l'UE e gli Stati Uniti hanno reso possibili in passato trasferimenti di dati conformi al GDPR, ma entrambi i quadri sono stati invalidati dalla Corte di giustizia dell'UE nelle cause Schrems I e II. Un terzo quadro è in arrivo, ma sicuramente dovrà affrontare una sfida legale. Con una sentenza Schrems III già all'orizzonte, il futuro dei flussi di dati UE-USA rimane incerto.

Nel frattempo, le aziende polacche e quelle europee, in generale, devono ricorrere a diversi strumenti legali (tipicamente clausole contrattuali standard) per trasferire legalmente i dati negli Stati Uniti ai sensi del GDPR. Tuttavia, il problema di questi strumenti è che non offrono alcuna protezione contro la sorveglianza dello Stato. Per questo motivo, nella causa Schrems II la Corte di giustizia ha chiarito che tali strumenti devono essere integrati da ulteriori misure di tutela della privacy ogni volta che i dati vengono inviati a Paesi "non sicuri". Questo è difficile e del tutto impossibile per i trasferimenti richiesti da alcuni servizi basati su cloud come Google Analytics (ne abbiamo scritto qui).

Dopo la sentenza Schrems II del 2020, la maggior parte delle aziende ha continuato a lavorare come sempre con i fornitori di servizi con sede negli Stati Uniti. Nel frattempo, l'ONG noyb ha presentato 101 denunce sul trasferimento di dati contro i siti web europei che utilizzano Google Analytics e Facebook Connect per spingere le autorità a un'applicazione più rigorosa della sentenza Schrems II.

Le autorità di protezione dei dati hanno coordinato il loro approccio a livello europeo per gestire i reclami in modo coerente. Di conseguenza, le autorità austriache, francesi, italiane e Ungherese le DPA si sono pronunciate contro l'uso di Google Analytics in decisioni molto simili, e la DPA danese ha sostanzialmente fatto lo stesso in un comunicato stampa. Sebbene le decisioni riguardino un singolo controllore, tutte stabiliscono un precedente che praticamente equivale a un divieto a livello statale, come abbiamo spiegato qui. Se l'AP dovesse fare lo stesso, la sua decisione creerebbe un precedente simile per la Polonia.

Con il coordinamento a livello europeo e le influenti autorità francesi e italiane a fare da apripista, altre DPA probabilmente seguiranno l'esempio e adotteranno una posizione più dura nei confronti di Google Analytics.

Pensieri finali

Per fortuna, esistono alternative a Google Analytics che non raccolgono dati personali e sono conformi al 100% al GDPR. Simple Analytics è una di queste. Riteniamo che non sia necessario utilizzare i cookie o raccogliere dati personali per ottenere informazioni sulle prestazioni del vostro sito web.

La raccolta di informazioni utili e l'identificazione di opportunità dall'analisi del sito web sono possibili senza tracciare i singoli visitatori del sito. Volete vedere come si presenta? Date un'occhiata alla nostra dashboard live qui.

Crediamo nel fatto che Internet sia un luogo più sicuro e accogliente per i visitatori dei siti web. Se questo è di vostro gradimento, non esitate a provarci.

GA4 è complesso. Prova Simple Analytics

GA4 è come sedersi in cabina di un aereo senza licenza di pilota

Inizia prova di 14 giorni